Giovedì, 03 Novembre 2016 15:41

Moduli per Voto Domiciliare

In allegato alla presente comunicazione è possibilie scaricare i moduli per la richiesta del voto domiciliare.

Pubblicato in Generali

Istruzioni per l’elettore temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e suoi familiari che intendono votare per corrispondenza.

Gli elettori che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento della medesima consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero – previa espressa opzione valida solo per questa consultazione (art. 4-bis della legge n. 459/01 come integrata dalla legge 6 maggio 2015 n. 52).

Per rendere operativo il diritto sopra menzionato occorre compilare il modulo allegato alla presente indicando l’indirizzo postale estero a cui inviare il plico elettorale e dichiarando di possedere i requisiti di cui al comma 1 dell’art. 4-bis della legge n. 459/01, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000. Inoltre deve allegare un documento di identità valido. Se l’elettore non dovesse usare il modulo sopra citato la domanda sarà comunque ricevibile purchè contenga quanto prescritto dal comma 2 dell’Articolo 4 – bis della legge n.459/01.

Modulo e documento di identità potranno essere inviati al Comune di Rondanina tramite posta ordinaria all’indirizzo Piazza San Bartolomeo 1 – 16025 Rondanina; posta elettronica semplice all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; fax al numero 01095854; PEC a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; o tramite consegna a mano anche tramite persona diversa dall’elettore.

La domanda deve pervenire entro dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, con possibilità di revoca entro lo stesso termine. Tuttavia, in considerazione dell’esigenza di garantire l’esercizio del diritto di voto costituzionalmente tutelato, verranno considerate valide anche le domande che perverranno entro il trentaduesimo giorno antecedente la votazione ( 2 novembre p.v. ).

REQUISITI

  • Requisito fondamentale per un elettore temporaneamente all’estero è che il periodo duri un minimo di tre mesi. La domanda può essere prodotta anche quando il cittadino si trovi ancora in Italia, purchè alla data dell’elezione il cittadino sia già all’estero. Il voto può essere espresso anche dai familiari seco conviventi;
  • Non è possibile il voto per corrispondenza per coloro che rientrano nella casistica ai sensi dell’art. 20, comma 1 bis, della legge n.459/01 come modificata dalla legge n.52/15. Gli Stati dove non si potrà votare per corrispondenza verranno comunicati dal Ministero degli affari esteri e pubblicati su questo sito;
  • Tale limitazione è esclusa per gli elettori rientranti nella casistica di cui ai commi 5 e 6 dell’art. 4 bis della legge 459/01. Tali soggetti possono presentare domanda anche tramite i propri comandi che a loro volta le trasmetteranno al consolato per il successivo invio al Comune o direttamente tramite l’ufficio consolare.
Pubblicato in Generali
Sei qui: Home Visualizza articoli per tag: referendum costituzionale

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca sull informativa. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se necessario consultare la politica sulla privacy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information